BASILICA-SANTUARIO MARIA SS.MA DI CANNETO

Via Valle di Canneto N°1 - 03040 Settefrati (fr)Madonna di Canneto

Quaderno 7


Quaderni del Santuario di Canneto. Temi di riflessione mariana
, 7 (2011), Arte Stampa Editore, Roccasecca, 160pp. ISSN 1826-1736 - ISBN 978-88-95101-18-7

 

Ricorrenze 2010
celebrate in questo numero:

A) Orientamenti pastorali dell’episcopato italiano per il decennio 2010-2020: “Educare alla vita buona del vangelo” - B) Bicentenario della nascita di papa Leone XIII (1810-2010) - C) IX centenario della bolla di papa Pasquale II al vescovo Goffrido di Sora (1110-2010) - D) 1380 anni dalla morte di S. Agostino (430-2010) - E) In memoria di Fulgido Velocci, storico locale e cultore di tradizioni popolari († 10-03-2010) - F) In memoria di don Gennaro Parretta, parroco di Piedimonte S. Germano Inferiore († 07-12-2010)

 

 SOMMARIO

Editoriale (pp. 5-7); Maria Gabriella De Santis, Aspetti pedagogici e modello mariano negli “Orientamenti pastorali dell’Episcopato Italiano per il decennio 2010-2020” (pp. 9-18); Pasquale Giustiniani, Rerum novarum mater. Leone XIII nell’orizzonte di Maria di fronte alle res novae della società (pp. 19-48); Dionigi Antonelli, La bolla di Pasquale II al vescovo Goffrido di Sora (1110) e la Chiesa di S. Maria in Picinisco(pp. 49-66); Arcangelo D’Anastasio, La Madre del Signore in S. Agostino(pp. 67-90); Luigi Gulia, Fulgido Velocci, storico locale e cultore di tradizioni popolari (pp. 91-96); Giovanni De Vita, La festa di Maria SS.ma del Suffragio a Monte San Giovanni Campano. Percorsi antropologici (pp. 97-112); Filippo Carcione, La ricerca archivistica: un laboratorio comune per la storia ecclesiastica e l’antropologia religiosa (pp. 113-126); Rossana Avruscio, Il mosaico del Fonte battesimale in S. Maria Assunta a Piedimonte S. Germano Inferiore (pp. 127-136). Documentazione (a cura di Antonio Molle): Angelo Molle, 70° genetliaco di mons. Luigi Casatelli. Scheda bio-bibliografica [12 maggio 2010] (pp. 139-148); Antonio Di Lorenzo, Sesto Quaderno del Santuario di Canneto. Presentazione [26 luglio 2010] (pp. 149-158); Caterina Di Antonio, Congedo delle Suore della Carità dalla città di Sora. Testimonianza [31 luglio 2010] (pp. 159-160)


EDITORIALE

“Educare alla vita buona del Vangelo”. È questo il titolo del messaggio racchiuso negli “Orientamenti pastorali”, che la Conferenza Episcopale Italiana ci consegna per l’incipiente decennio 2010-2020. Il tema ineludibile, tanto per l’autorevolezza del mittente quanto per l’attualità della discussione cui si lega, non poteva non trovare l’attenzione precipua del Consiglio Redazionale, che affida l’articolo di apertura alla penna della prof. Maria Gabriella De Santis, al fine di poter porgere ai lettori la competente lettura d’un progetto pedagogico, che è sfida culturale all’emergenza educativa corrente ma nella consapevolezza d’una vittoria perseguibile se primariamente v’è in agenda, sulla scuola della Vergine, quella missione – definita nella “Presentazione” del Cardinal Bagnasco – «di rendere Dio presente in questo mondo e far sì che ogni uomo possa incontrarlo, scoprendo la forza trascinante del suo amore e della sua verità».

I tre contributi, che seguono, si snodano nel consolidato osservatorio bipolare dei “Quaderni”, esordendo con la commemorazione d’un simbolo tanto universale che locale, prima di onorare distintamente ciascun elemento della duplice prospettiva.

Campione senza confini ma sicuramente riconducibile pure ad un orgoglio specifico del nostro territorio è Papa Leone XIII (1878-1903), al secolo Gioacchino Pecci, nativo di Carpineto Romano, in Diocesi di Anagni, cittadina ciociara ove egli nel 1897 vorrà la splendida struttura insignita opportunamente del suo nome, ovvero quel Pontificio Collegio Leoniano, in cui si formeranno fino ai nostri giorni tanti sacerdoti del Lazio meridionale e delle Province suburbicarie. Nel Bicentenario della sua nascita (1810-2010) il Santuario di Canneto ha voluto ricordarne la figura, celebrandola in un pomeriggio di studio (26 luglio 2010), che si tenne nell’Auditorium di S. Giovanna Antida e che fu animato dalla relazione del prof. Pasquale Giustianiani. Detto intervento, qui raccolto, legge il magistero del Papa, che aprì la Chiesa al confronto sociale con le “res novae” del dinamismo moderno, nell’orizzonte di una spiritualità mariana sempre in cattedra, fresca e attuale, nonostante la metamorfosi dei tempi.

Con piena aderenza locale si giustifica, invece, il lavoro successivo di mons. Dionigi Antonelli, il quale permette di rievocare il IX Centenario della Bolla pontificia (1110-2010), con cui Paquale II definiva al vescovo Goffrido la confinazione diocesana di Sora, elencando le chiese coinvolte, tra cui un interesse di studio particolare suscita per la sua poco nota storia quella di S. Maria in Picinisco, oggi sopravvissuta come cappella cimiteriale della ridente comunità in Val di Comino. In simmetria, rilancia lo sguardo sulla Chiesa universale don Arcangelo D’Anastasio, che ci regala un saggio sul massimo esponente della Patristica, S. Agostino, cogliendo spunto dai 1380 anni della sua morte (430-2010) nonché dal forte debito che il corrente Magistero mariologico ha con il celeberrimo vescovo d’Ippona.

La serie degli articoli continua con una sezione dedicata espressamente alla memoria del prof. Fulgido Velocci, storico locale e cultore di tradizioni popolari, recentemente scomparso (10-03-2010), all’età di 61 anni, stimato cognato del nostro assiduo collaboratore, prof. Luigi Gulia, che schiude l’argomento con un profilo bio-bibliografico dell’interessato, evidenziandone tra la blasonata produzione letteraria ricca di esplorazioni su carteggi inediti un magistrale studio storico dedicato al culto della Madonna del Suffragio in Monte S. Gio-vanni Campano. Questa focalizzazione batte felicemente la pista all’indagine successiva del prof. Giovanni De Vita, che ci partecipa il suo sguardo sulla festa patronale connessa al titolo mariano venerato nella città d’area frusinate, decodificandone la valenza identitaria e la forma di rappresentanza collettiva nell’ambito di un dibattito sollecitato dall’esigenza di valorizzare i beni culturali immateriali: il tutto secondo il metodo scientifico proprio delle discipline demo-etno-antropologiche. E qui s’immette la comunicazione del prof. Filippo Carcione, che propone all’antropologia religiosa motori di ricerca interdisciplinare con la storia ecclesiastica, marcando idealmente quale terreno d’elezione i fondi d’archivio, ovvero il laboratorio quotidiano, ove s’esercitò appunto in via superlativa la passione del Velocci.

La memoria di un’altra persona cara al territorio, don Gennaro Parretta, morto da poco, appena cinquantenne (07-12-2010), completa il percorso delle celebrazioni programmate dal Consiglio Redazio-nale, fornendo l’occasione per fare apprezzare ai lettori, tramite la lezione della prof. Rossana Avruscio, l’ultimo esemplare del trittico musivo realizzato nell’arco di un ventennio (1983-2004) dall’artista castrocielese Gerardo Della Torre presso la chiesa di S. Maria Assun-ta in Piedimonte S. Germano Inferiore, ovvero l’opera “Dall’acqua e dal fuoco”, radioso ornamento di quel Fonte battesimale, donde il compianto sacerdote, parroco in loco dal 13 gennaio del 2007, ha iniziato alla vita cristiana nuove anime fino al suo prematuro esodo nella Casa del Padre.

A corredo, com’è prassi, v’è la Documentazione a cura del Rettore, che tra i materiali caratterizzanti l’anno passato sceglie di offrire: a) una Scheda bio-bibliografica stesa dal prof. Angelo Molle per il 70° genetliaco di mons. Luigi Casatelli (12 maggio 2010), attualmente membro del Consiglio d’Amministrazione del Santuario e già Pro-Rettore di Canneto dal 1990 al 1994; b) la Presentazione dell’ultimo numero dei “Quaderni” proposta da don Antonio Di Lorenzo nell’annuale appuntamento culturale del Santuario (26 luglio 2010); c) la testimonianza di suor Caterina Di Antonio per il congedo delle Suore della Carità, tuttora preziose ausialiarie estive del Santuario, dalla città di Sora (31 luglio 2010), e precisamente dopo 166 anni di significativa presenza nel campo della scuola e dell’educazione giovanile.

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie .

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Login

« Novembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      

Orari Santuario

Novembre 2017
solo Festivi
Apertura :9.30
S.Messe :11.00-16.00
chiusura :17.30

Bollettini

Offerte

                  Per le tua offerta

Free business joomla templates