Quaderno 6

 

Quaderni del Santuario di Canneto. Temi di riflessione mariana, 6 (2010), Arte Stampa Editore, Roccasecca, 160pp. ISSN 1826-1736 - ISBN 978-88-95101-11-8 

Ricorrenze 2009
celebrate in questo numero:

A) Ingresso di mons. Filippo Iannone nuovo vescovo di Sora-Aquino-Pontecorvo - B) Anno sacerdotale proclamato da Benedetto XVI - C) XLIII Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali “Nuove tecnologie, nuove relazioni. Promuovere una cultura di rispetto, di dialogo, di amicizia” - D) Visita di Benedetto XVI alla Città di Cassino e all’Abbazia di Montecassino - E) 50 anni dall’erezione del monumento all’Immacolata in piazza San Tommaso ad Aquino (1959) - F) 160 anni dalla morte del Beato Domenico della Madre di Dio (1849)

 SOMMARIO

Editoriale (pp. 5-6); Filippo Iannone, Il Santuario e la sua azione pastorale nell’ambito della Chiesa particolare. Note per una riflessione (pp. 7-16); Vittorio Ricci, La ‘sacerdotalità’ di Maria. Riflessioni da Eb 5,8-10 (pp. 17-38); Gianni Checchinato, “… E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa” (Gv 19,27). Maria nella vita del sacerdote (pp. 39-52); Antonio Cartelli, Religiosità e Rete: nuove tecnologie per studi e ricerche sul culto della Vergine e dei Santi (pp. 53-64); Luigi Di Cioccio, Maria Salus Infirmorum. Antologia sitografico-documentaria per un’etica degli operatori sanitari (pp. 65-82); Vincenzo Alonzo, Valore pedagogico del titolo mariano Auxilium Christianorum [ad un anno dalla visita di Benedetto XVI a Cassino] (pp. 83-94); Mario Milanese, Il monumento dell’Immacolata in Piazza S. Tommaso ad Aquino: tra rimotivazione pastorale e memoria storica a 50 anni dall’inaugurazione (pp. 95-114); Pietro Angelo Conti, Il Beato Domenico della Madre di Dio, Passionista, e la sua Marialogia (pp. 115-132). Documentazione (a cura di Antonio Molle): Angelo Molle, 80° genetliaco di mons. Vincenzo Tavernese. Scheda bio-bibliografica [3 giugno 2009] (pp. 135-142); Bruno Antonellis, Quinto Quaderno del Santuario di Canneto. Presentazione [26 luglio 2009] (pp. 143-148); Filippo Carcione, Un volume storico sugli ospedali religiosi d’area sorana. Conferenza [13 novembre 2009] (pp. 149-160)

 

EDITORIALE

Non v’è dubbio che, nella nostra Diocesi, la grande novità sia stata costituita nello scorso 2009 dalla nomina del nuovo Vescovo Ordinario, mons. Filippo Iannone, chiamato a succedere a P. Luca Brandolini, mentre la Chiesa universale, per volere di Benedetto XVI, andava avviando le celebrazioni dell’Anno Sacerdotale in concomitanza con i 150 anni dal trapasso del Santo Curato d’Ars.

Al nuovo Pastore (data d’ingresso ufficiale: 20 settembre 2009), a cui vanno gli auguri festanti del Consiglio Redazionale, è affidato doverosamente l’articolo d’apertura, affinché il lettore ne possa conoscere direttamente gli indirizzi programmatici per una proficua collaborazione tra il Santuario di Canneto e le realtà parrocchiali nell’edificazione permanente di quella porzione del Popolo di Dio che è in Sora-Aquino-Pontecorvo.

Fungono da corona ideale a questo disegno, che vede ovviamente impegnati in prima linea i Presbiteri, i due articoli a firma del dott. Vittorio Ricci e del prof. Gianni Checchinato, i quali, in sintonia con il motivo di riflessione indicato contestualmente dal Santo Padre all’intera Chiesa cattolica, offrono nell’ordine una lezione esegetica di Eb 5,8-10 e di Gv 19,27, il primo cogliendo originalmente la dimensione mariologica del sacerdozio, il secondo insistendo sui ricchissimi suggerimenti per l’ascesi sacerdotale inscritti nella dialettica Madre-Discepolo ai piedi della Croce.

Ancora sulle iniziative di Benedetto XVI insistono gli interventi a venire, alternando, secondo la nostra linea editoriale, motivi di respiro universale a note con ricaduta locale. In quest’ottica si dispongono i successivi contributi, che celebrano, da un lato la XLIII Gionata Mondiale delle Comunicazioni Sociali (31 maggio 2009) avente come argomento per sollecito papale “Nuove tecnologie, nuove relazioni. Promuovere una cultura di rispetto, di dialogo, di amicizia”, dall’altro la Visita effettuata dal Successore di Pietro nella limitrofa Abbazia territoriale di Montecassino (24 maggio 2009). Al primo tema si dedicano il prof. Antonio Cartelli, che tratteggia le nuove tecnologie connesse alla Rete come strumenti ormai inalienabili sia per una Chiesa chiamata ad “incarnarsi” nella nuova cultura informatica sia per un’efficace ricerca scientifica in materia di culto mariano e di agiografia, e il prof. Luigi Di Cioccio, che applica concretamente in soluzione antologica l’utilizzo della sitografia mariana per uno stimolo costante alla rivisitazione sempre più matura della deontologia professionale propria di quel mondo sanitario, di cui egli è autorevolissimo esponente. Al secondo tema s’applica, invece, il dott. Vincenzo Alonzo, che sfrutta la coincidente festa di S. Maria Ausiliatrice quale giorno di ricorrenza della presenza pontificia nella Città Martire, per un itinerario sulle implicazioni pedagogiche del titolo.

La coordinata locale è arricchita ulteriormente dai saggi di mons. Mario Milanese e di don Angelo Conti, che ricordano rispettivamente il mezzo secolo dall’erezione del monumento all’Immacolata in Piazza San Tommaso ad Aquino e la figura del beato passionista Domenico della Madre di Dio, mariologo di spessore, morto 160 anni fa in Inghilterra, dopo un intenso apostolato nella Ciociaria.

Chiude, come sempre, la Documentazione del Rettore, don Antonio Molle, che riporta, anzitutto, la presentazione del passato numero dei “Quaderni” offerta il 26 luglio 2009 presso l’Auditorium del Santuario da mons. Bruno Antonellis. A questa affianca gli atti di eventi legati rispettivamente a due carissimi membri del Consiglio Redazionale, mons. Vincenzo Tavernese e mons. Dionigi Antonelli: la scheda bio-bibliografica del primo stesa per la Comunità di S. Maria del Carmine in S. Margherita (Roccasecca) dal prof. Angelo Molle in occasione dell’80° genetliaco del suo Parroco (3 giugno 2009); la conferenza tenuta presso la Sala S. Tommaso d’Aquino (Sora) dal prof. Filippo Carcione per l’uscita dell’ultimo libro scritto dal secondo, indimenticabile guida pluridecennale di Canneto (13 novembre 2009).